IL TRIBUNALE DI ROMA HA SCONFESSATO COMUNE E NOTAI.

LA FUNZIONE SOCIALE DI UN ALLOGGIO COSTRUITO SU AREE ESPROPRIATE PER PUBBLICA UTILITÀ NON PUÒ ESAURIRSI AL MOMENTO DELLA PRIMA ASSEGNAZIONE.

IL NOSTRO UFFICIO LEGALE SI METTE A DISPOSIZIONE PER LA TUTELA DEI TUOI DIRITTI.

STORIE DI ORDINARIA DISPERAZIONE

 

LETTERA APERTA AL “COMITATO VENDITORI 18135″

Il post pubblicato nella vostra pagina Fb, in data 26.06.2019, dal titolo “LA NOSTRA POSIZIONE SUI PIANI DI ZONA” lascia la sensazione di essere destinato a qualcuno che (forse) si è accorto di aver fatto un grosso errore a sostenere

CRONOLOGIA DI UNA GUERRA (TRA POVERI) SCATENATA PER COLPA E (FORSE) CON DOLO DEI NOTAI

Cassazione civile, sez. II , 21/12/1994 , n. 11032 Qualora il proprietario di un immobile costruito da una cooperativa edilizia in regime di edilizia residenziale convenzionata, sulla base di una convenzione con il comune, abbia stipulato un contratto per la

NOSTRA PROPOSTA DI MODIFICA LEGISLATIVA DELL’ART. 31 DELLA L. 448/1998

Gazzetta-Legge-Bilancio-2018-800x443

Versione PDF ; ASSOCIAZIONE “AREA 167” BOZZA MODIFICA ART. 31 DELLA LEGGE 448 DEL 23 DICEMBRE 1998, N. 448 * * * (Disposizione in materia di violazione del prezzo massimo di cessione) All’articolo 31 della Legge 448 del 23 dicembre

Speravamo che la stagione dell’impunità giudiziaria fosse tramontata. Invece siamo fermi al lobbismo.

esposto

EDILIZIA CONVENZIONATA CONTROVERSIE PER VIOLAZIONE DEI PREZZI MASSIMI DI CESSIONE La proposta di modifica del comma 49bis dell’art.31 della legge 448/1998, che ha istituito la c.d. affrancazione per gli immobili edificati in regime di edilizia agevolata, circolata in queste settimane

LE RAGIONI PER CUI L’EMENDAMENTO DOVREBBE ESSERE RITIRATO

RIFLESSIONI SU EMENDAMENTO N. 25.0.200 AL DDL 886/2018 (DECRETO FISCALE) ATTINENTE ALLA VIOLAZIONE DEL PREZZO MASSIMO DI CESSIONE DEGLI ALLOGGI EDIFICATI IN REGIME DI EDILIZIA CONVENZIONATA DI CUI ALL’ART. 35 DELLA L. 865/1971? * * * Questa proposta di modifica

SIGNORSI’

Votazione

INGIUSTIZIA STELLARE NEI CONFRONTI DEGLI ACQUIRENTI NEI PIANI DI ZONA La Camera dei Deputati, in sede di conversione del D.L. 119/2018 (cd. Decreto Fiscale 2019) ha approvato le seguenti modificazioni alla normativa relativa alla affrancazione del prezzo massimo di cessione

QUALCHE DATO SULL’ILLEGGITTIMO PROFITTO DEI VENDITORI

Lo Speculatore

L’edilizia residenziale pubblica mira a canalizzare l’intervento pubblico – diretto o indiretto, ossia realizzato attraverso agevolazioni economiche – verso il soddisfacimento della richiesta abitativa delle categorie sociali meno abbienti e esposte al rischio di carenza abitativa. Vengono così realizzate prestazioni

ECLISSI DELLA LEGALITA’ NEI PIANI DI ZONA

Nei giorni scorsi, si è sparsa la notizia di un intervento legislativo per modificare il contenuto della Legge 448/1998 e specificatamente dei commi 49-Bis e 49-Ter dell’art. 31. In effetti, dalla segreteria dell’On. Consigliere della Regione Lazio Roberta Lombardi (M5S)

Qualcuno dipinge gli acquirenti come estorsori, ma la verità è un’altra.

pinocchio

I venditori hanno lucrato somme ingentissime, spesso incamerando i finanziamenti a fondo perduto concessi dallo Stato. Abbiamo deciso di smascherare la frottola e svelare la vera speculazione perpetrata ai danni dello Stato e dei compratori accusati di speculazione inversa! Abbiamo

IN RIVOLTA CONTRO IL TRIBUNALE DI ROMA

Basta

LA NUOVA LEGGE SULLA “AFFRANCAZIONE” DEL PREZZO MASSIMO DI CESSIONE DEGLI ALLOGGI EDIFICATI IN REGIME DI EDILIZIA CONVENZIONATA A SENSI DELL’ART. 35 DELLA L. 865/1971 È INCOSTITUZIONALE! L’APPLICAZIONE DA PARTE DEL TRIBUNALE DI ROMA È INGIUSTA! La legge Grassi ha